MENU
I DISTRICT
| 4a EDIZIONE | 2-10 OTTOBRE 2021 | 4a EDIZIONE | 2-10 OTTOBRE 2021 | 4a EDIZIONE | 2-10 OTTOBRE 2021
* #BACKTOWINE * #MWW2021 * #BACKTOWINE * #MWW2021 * #BACKTOWINE * #MWW2021 * #BACKTOWINE * #MWW2021
I DISTRICTS DI MWW 2021
Per 9 giorni, i quartieri più trendy di Milano diventano la “casa” dei più importanti Consorzi del vino italiano.

Uscire a Milano e ritrovarsi nei più prestigiosi territori vinicoli di tutta Italia. È questa la magia dei 10 Wine Districts, che abbinano alcuni dei più frequentati quartieri milanesi a importanti Consorzi del vino italiano. Attività tematiche, degustazioni, eventi nei locali e menù ad hoc per esplorare, approfondire e scoprire le migliori etichette delle più prestigiose aree vitivinicole d’Italia.
Franciacorta DISTRICT
District Brera Garibaldi Solferino

Il Franciacorta è frutto dell’arte di sapere creare armonia tra l’antico sapere tramandato nel corso delle generazioni e le evoluzioni tecnologiche. Il perpetuarsi della tradizione nelle mani di curiosi vignaioli sempre pronti a lavorare su ogni singola bottiglia. Grazie ad un metodo di produzione regolamentato da norme rigide e scrupolose, questo vino è divenuto sinonimo di assoluta qualità, ottenuta attraverso le uve di vitigni nobili, raccolte a mano, rifermentate naturalmente in bottiglia, e sottoposte ad una lenta maturazione sui lieviti - non inferiore ai 18 mesi, 30 per i Millesimati e ben 60 mesi per le Riserve.

Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese DISTRICT
District Eustachi Plinio

La Denominazione Oltrepò è la terza per estensione nel quadro delle Denominazioni italiane. È la parte collinare dell’omonima zona situata a sud del Po e attraversa la provincia di Pavia da Ovest a Est. A un’ora da Milano. Sulle colline d’Oltrepò fortemente caratterizzate da una spiccata biodiversità si produce il 62% del vino della Lombardia. Il Consorzio Tutela Vini dell’Oltrepò Pavese salvaguarda e promuove 7 Doc e una Docg.

Brunello di Montalcino DISTRICT
District Galleria Vittorio Emanuele

Consorzio del Vino Brunello di Montalcino

Nato nel 1967 all’indomani del riconoscimento della Doc, il Consorzio di tutela del Vino Brunello di Montalcino riunisce oggi 214 soci (che rappresentano il 98,2% della produzione) per una tutela che si estende su un vigneto di oltre 4.300 ettari nel comprensorio del Comune di Montalcino, in favore di quattro dei sette vini Dop del territorio. Tra tutti spicca il Brunello di Montalcino - divenuto brand internazionale oltre ad essere la prima Doc rossa del Belpaese e l’unico vino italiano inserito tra le 12 etichette del XX secolo per Wine Spectator, seguito dalle Doc Rosso di Montalcino, Moscadello di Montalcino e Sant’Antimo. Obiettivo: mettere a sistema una comunità agricola tra le più virtuose a livello nazionale e tra le più ricche al mondo, con un’economia fondata per la metà delle proprie imprese da aziende agricole e in grado di assorbire anche gran parte della manodopera dei comuni limitrofi. Un ecosistema unico per la sua biodiversità e per le sue caratteristiche morfologiche, trainato dal vino e in particolare dal Brunello, che vede nel Consorzio la sintesi di numerose attività che vanno dalla tutela fino alla promozione: dal contingentamento degli impianti al controllo delle rese, dalle iniziative di posizionamento del brand in Italia e all’estero fino alla creazione di sinergie tra le diverse realtà della filiera agroalimentare locale.

Regione Liguria DISTRICT
District Isola

l team dell’Agenzia “in Liguria” opera ogni giorno con operatori, turisti, cittadini e istituzioni per contribuire a creare, promuovere e comunicare l’offerta turistica di tutta la regione con l’ambizione di generare nuovo valore nelle imprese, nel territorio e nelle relazioni di scambio. La mission istituzionale è fare della Liguria una destinazione turistica internazionale “all season” apprezzata da turisti e viaggiatori di tutto il mondo che cercano autenticità, bellezza, sostenibilità e qualità di vita.

La partecipazione alla Milano Wine Week si inserisce nel più ampio progetto FOOD AMBASSADOR BY LIGURIA, che promuove le tre DOP liguri Basilico, Olio e Vino, ambasciatori naturali del territorio e patrimonio unico di genuinità. Il progetto, in sinergia con il Consorzio di tutela del Basilico Genovese D.O.P., il Consorzio per la Tutela dell’Olio Extra Vergine di Oliva D.O.P. Riviera Ligure e l’Enoteca Regionale della Liguria, attraverso una APP, una strategia di digital marketing e momenti di formazione, valorizza i tre prodotti sia presso i viaggiatori desiderosi di scoprire il lato autentico e “gustoso” della Liguria, sia presso tutta la filiera economica e turistica, fatta di produttori, ristoratori, albergatori per far crescere la consapevolezza e l’importanza del portare prodotti certificati sulle proprie tavole.

Esaltare la ricchezza dei tre elementi a denominazione d’origine, che ogni giorno rendono grande e internazionale la Liguria, coinvolgendo a pieno titolo chi vive e ama l’unicità dei tre prodotti è il senso di “Food Ambassador by Liguria”.

Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella DISTRICT
District Marghera Sanzio

Attivo da oltre 90 anni, il Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella è una realtà associativa comprendente viticoltori, vinificatori ed imbottigliatori della zona di produzione dei vini della Valpolicella, un territorio che include 19 comuni della provincia di Verona. Il Consorzio annovera importanti ruoli istituzionali: si occupa della promozione, valorizzazione, informazione dei vini e del territorio della Valpolicella, della tutela del marchio e della viticoltura nella zona di produzione dei vini Valpolicella, della vigilanza, salvaguardia e difesa della denominazione. Il contatto pressoché quotidiano con le singole realtà produttive, da quelle a conduzione famigliare sino ai grandi gruppi del settore, qualifica il Consorzio come un soggetto importante e di sicuro riferimento per chiunque voglia approfondire la conoscenza della Valpolicella e i dei suoi famosi vini.

Chianti Lovers DISTRICT
District Navigli

Terra, sudore, sacrificio, coraggio, ingegno, tradizione, verbo, natura: non esiste un momento preciso della storia in cui si è mostrato il legame indissolubile tra la campagna lavorata dall'uomo ed il necessario per produrre vino "Chianti". L'origine del concetto "Chianti", prima ancora del prodotto vino, si perde nella notte del tempo: un lungo ed impervio cammino fatto di persone, città in lotta, arte e panorami mozzafiato. Dalle antiche civiltà che hanno abitato questa regione, all'epoca medievale, fino al Rinascimento e l'era moderna, la viticultura in Toscana non si è mai fermata. Nel 1927, un gruppo di viticoltori costituisce il "Consorzio del Vino Chianti", una delle prime associazioni di produttori di vino del nostro paese, con la missione di tutelare e promuovere il vino Chianti D.O.C.G. "quale per tradizione antichissima è conosciuto in Italia e all'estero". Il territorio ricadente sotto l'egida del Consorzio è dal 1932 composto da sei province, punteggiate da città d'arte e cultura tra le più belle del mondo: Firenze, Siena, Arezzo, Pisa, Pistoia, Prato. Questa "love story" tra l'uomo e la natura, ad oggi coinvolge circa 3.000 aziende disseminate su una superficie vitata di circa 15.500 ettari, che ogni anno esprime una media di produzione rasente i 100 milioni di bottiglie. Avete letto bene: cento milioni di bottiglie l'anno.

Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG DISTRICT
District Porta Nuova Gae Aulenti

Il Consorzio è un ente privato d'interesse pubblico e raggruppa tutte le categorie di produttori: i viticoltori, i vinificatori, gli imbottigliatori. Tre sono i temi attorno ai quali concentra il suo lavoro: tutela, promozione e sostenibilità.

Consorzio Tutela Lugana DOC DISTRICT
District Porta Romana

Il Consorzio Lugana opera per la tutela e la valorizzazione dei vini Lugana e del loro territorio che si estende per oltre 2500 ettari. Ci troviamo nello spettacolare basso Garda che racchiude i comuni di Sirmione, Desenzano del Garda, Peschiera del Garda, Pozzolengo e Lonato del Garda. Gli associati sono poco più di 200 tra viticoltori, vinificatori ed imbottigliatori.

Il Lugana si avvale del benefico microclima temperato del lago e nasce da terreni argillosi grazie ai quali il vitigno autoctono Turbiana esprime al massimo le sue potenzialità.  Ad oggi il Lugana è uno dei vini bianchi italiani di maggior successo.

Nato nel 1990 come istituto di vigilanza, difesa e promozione, il Consorzio volontario per la Tutela del Lugana svolge una sistematica e intensa attività di tutela e valorizzazione della denominazione di origine. Si fa inoltre promotore della comunicazione e valorizzazione del marchio Lugana attraverso la partecipazione alle più importanti fiere nazionali e internazionali e l’organizzazione di eventi volti a far meglio conoscere l’immagine e la qualità del Lugana. Il Consorzio è inoltre preposto alla salvaguardia del Lugana dalla concorrenza sleale.

Vi invitiamo a consultarci per maggiori informazioni sul nostro territorio per unirvi ai numerosi #luganalover.

Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo DISTRICT
District Porta Venezia

Montepulciano d’Abruzzo, Cerasuolo d’Abruzzo, Pecorino, Passerina, Trebbiano d’Abruzzo sono solo alcune delle tante proposte che arrivano dalla regione più green d’Europa e tutelate dal Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo. Il territorio abruzzese è naturalmente predisposto alla vitivinicoltura, collocato tra il mare Adriatico e i massicci del Gran Sasso d’Italia e della Majella. Il Montepulciano d’Abruzzo è il più identificativo della cultura enoica regionale e si qualifica come uno dei più grandi rossi italiani. Di assoluta rilevanza è anche la produzione di vini rosati, che riescono a coniugare struttura e freschezza, come il Cerasuolo d’Abruzzo. Contemporaneamente, cresce la conoscenza e la diffusione degli altri autoctoni, soprattutto bianchi. Spicca il Trebbiano d’Abruzzo, vino bianco di grande potenzialità e versatilità, tanto da poter essere apprezzato sia giovane, nella sua piacevolezza, che nella sua versione più longeva e complessa. Accanto ad esso si distingue una produzione di bianchi fermi di tutto rilievo, come il Pecorino, che raggiunge espressioni di grande pregio in grado di esaltarne il frutto e il bouquet, o ancora la Passerina, la Cococciola e il Montonico. Tra le novità più recenti anche il successo crescente di una produzione di spumanti da uve autoctone, ottenuti per lo più con metodo Martinotti, a cui l’Abruzzo sta dedicando grandi attenzioni.

Consorzio dell’Asti Spumante e Moscato d'Asti DOCG DISTRICT
District Sempione - Arco della Pace

Nato nel 1932, il Consorzio per la tutela dell'Asti ha un obiettivo molto chiaro: svolgere tutto quanto è ritenuto necessario per la tutela, la valorizzazione e la promozione, in Italia e nel mondo, dell'Asti e del Moscato d'Asti. Queste due eccellenze rappresentano la punta di diamante nell'ambito dei vini e spumanti "dolci" di qualità e rappresentano un immenso bagaglio di cultura, ricordi, tradizioni, saperi, storie di intere famiglie che, ai loro vigneti, hanno dedicato una vita intera di sacrifici e di dedizione. L'Asti e il Moscato d'Asti docg simboleggiano un'immagine di un'Italia forte, tenace, caparbia nel portare avanti l'ambizione e il desiderio di far conoscere un territorio e i suoi valori, informandone i consumatori di tutto il mondo perché possano essere pienamente consapevoli del valore della loro scelta. Ad oggi il Consorzio riunisce più di 216 realtà, tra aziende vitivinicole, Case spumantiere, cantine cooperative e aziende vinificatrici e 1.800 produttori viticoli.


Regione Sardegna
Regione Sardegna
Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod tempor invidunt ut labore et dolore magna aliquyam erat, sed diam voluptua. At vero eos et accusam et justo duo dolores et ea rebum. Stet clita kasd gubergren
Per rimanere aggiornati sulle novità MWW 2021 segui i nostri canali FB e IG
Sei un giornalista e vuoi ricevere per primo tutte le news e i comunicati stampa della MWW2021?
Iscriviti alla nostra newsletter per gli addetti stampa!

    *
    *
    *
    *



    SCARICA IL PRESS KIT DI MWW2021 A QUESTO LINK oppure contatta il nostro Ufficio Stampa Italia a ufficiostampa@milanowineweek.it
    CONTATTI
    Milano Wine Week è un format di proprietà di MWW Group SRL - Via Savona 94, 20144 - MILANO - P.IVA/CF IT11730570964
    Per Informazioni scrivi a: info@milanowineweek.it
    Privacy & Cookie Policy
    chevron-upchevron-down