Storia, personaggi, enoturismo: viaggio guidato nel Piceno

I racconti di Pierpaolo Pasolini, le ricchezze della collina, alla scoperta di un territorio che regala profumi, sapori, gioia agli occhi e al palato

“Quando Ascoli era Ascoli, Roma era pascoli” non è una semplice frase fatta di orgoglio campanilista, soprattutto se la si estende al mondo del vino. Infatti le antiche radici di questa terra, a metà tra sogno e papato, sono un’indiscussa capitale vitivinicola che vede nel frammentato Piceno una sequenza di azioni e direzioni che guardano verso il futuro.

Gladiatori del mondo del vino, non a caso Russell Crowe da queste parti le sue origini, legati al picchio e alla natura che si muove lentamente attorno a loro. Il Piceno ha il proprio epicentro nella città di Ascoli, mentre ad Offida risiede la propria capitale morale.

Qui si annidano storie sconosciute ai più, raccontate da Pasolini e dai colori di Carlo Crivelli, che ne tratteggiano un modello di vita sano, laborioso e malinconico. Da queste stesse colline che toccano il mare, i sospiri di generazioni di viticoltori abbandonati dalle grandi opere e i riflettori puntati, hanno saputo integrare la propria conoscenza nella visione di un Piceno moderno.

Dalle opere di Cocci Grifoni alle nuove tendenze dettate da Numa, dalle sponde di Tenuta De Angelis alle colline di Clara Marcelli, penso si possa più che degnamente rappresentare l’areale Piceno grazie all’esempio di due aziende molto diverse tra loro: Velenosi e Il Conte di Villa Prandone.

Il timone dell’azienda è ben saldo, ma negli anni ho anche apprezzato l’intera squadra, in primis Marianna, donna forte quanto elegante, intelligente al punto da spaventare e quella incarnazione di una vecchia nobiltà, convertita alle esperienze, e i numerosi viaggi di questa giovane donna imprenditrice.

Rapiti dai Velenosi come da una pozione, tocca adesso fare i conti con la realtà, le strade che portano Ascoli al mare e le storie che qui hanno radici che affondano da generazioni. Sulle brezze dei monti Sibillini, il sale dell’Adriatico, e l’antico borgo di Monteprandone danno il benvenuto al proprio Conte, o meglio, Lu’ Kont.

Circondato da vigneti che si coricano sulle colline lui, che negli anni ha sviluppato anche un discreto pacchetto di enoturismo, accompagna la natura da grosse finestre che riflettono i suoi nuovi spazi in cantina.

Lui è Emmanuel, un profilo più simile a una rockstar di paese più che un vigneron, ma il suo sapere è saggio, le sue mani ruvide, i suoi pensieri attuali. Nel corso degli anni la sua cantina è passata da casa a ritrovo e adesso ad azienda, dove i suoi vini viaggiano e implorano una nuova direzione per il Piceno. Un buon padrone di casa che non dimentica il proprio attaccamento verso la maglia, o meglio, le origini.

È l’eroe popolare della comunità circostante alla ricerca del vino buono ma anche un ottimo compagno di quella generazione che l’ha visto crescere e poi emergere. Oggi la sua produzione è aumentata e gli esperimenti bizzarri non lo spaventano, ma la direzione sembra la stessa ereditata qualche anno fa, fare le cose fatte bene. È un classico esempio di impegno familiare all’italiana, dove gli attuali 50 ettari sono il motore per far viaggiare un brand e un nome ancora non colpito da congiunture o saturazioni di mercato. Sono sicuro sia questo il suo momento e visto l’affetto verso quelle persone dedite al fare, glielo auguro.

Andare via da questi posti non è semplice, e non perché in auto non sempre si imbocca la strada giusta del ritorno, bensì perchè nel Piceno ho respirato un’aria antica, fatta di intraprendenza genuina e sorsi di natura ben custodita.

Velenosi ne rappresenta il carattere, quell’inguaribile fascino che ha unito il romanticismo al senso pratico delle proprie azioni, diventando nel giro di pochi decenni uno dei principali player mondiali. Il Conte di Villa Prandone è invece l’anziano saggio che, generazione dopo generazione, riflette sull’opera maestra e tira le proiezioni future accompagnato dalle nuove leve.

Partiamo dunque in macchina, mezzi non ce ne sono, e deviamo dal percorso dando le spalle all’Adriatico per dirigerci verso Ascoli Piceno. L’uscita autostradale ci proietta, dopo pochi passi, su cocci fatti di storia, mura spesse, caseggiati in sequenza e ponti scenografici, ma è dopo un rettilineo, a metà tra brutalismo e cemento popolare, che la strada si alza per raggiungere la collina e poi, la vecchia Cantina.

Non nasce per ricevere gli ospiti, ma col tempo lo è diventata, tanto è l’amore di queste persone al servizio dell’utente. Velenosi è un sogno d’amore vissuto tra Patron Angela e l’opera monumentale costruita attorno a un Piceno oscuro e dimenticato. Pochi anni sulle spalle, quanto basta per intraprendere e poi sorprendere con la propria abilità unica, accompagnata da del genio creativo e ottime doti imprenditoriali. Angela è una leader che ha saputo guidare la squadra in lungo e in largo per il globo, toccando primati mai esplorati prima da questa regione. La linea è variegata, la produzione è estesa, sarebbe dunque fittizia ogni valutazione a voler semplificare i grandi passi in avanti portati in Azienda per collocarsi prima e posizionarsi poi su più logiche e richieste di mercato.

Resta il fatto che nel Piceno, a testimonianza di un blend storico che incrocia il Sangiovese al Montepulciano e alla rabbia il sapere, c’è una bottiglia che a voler riappacificare la citazione di apertura non parla di pascoli, ma di Giovanni Pascoli. Roggio del Filare è infatti un inno alla gioia composto in vigna e adagiato alle parole dell’autore romagnolo. Un incontro culturale riunito in una spessa, graffiante e profonda riflessione vitivinicola che sbuffa tannino e terziari, un vino apprezzatissimo dalla critica ma che accompagna anche la gioiosa convivialità di chi a tavola, sulla scelta del rosso, vuole cambiare sponda e dalla Toscana si sposta nelle Marche.

E se questo potrebbe sembrare un prodotto di punta “outsider” senza uguali, si può passare “verso sera” o da “ludi” per entrare nel Piceno da nord a sud, dalla collina al mare, con bottiglie che rappresentano una storia e sorsi di materia culturale.

Nello Gatti

Vendemmia tardiva 1989, poliglotta, una laurea in Economia e Management tra Salerno e Vienna, una penna sempre pronta a scrivere ed un calice mezzo tra mille viaggi, soggiorni ed esperienze all’estero. Insolito blend di Lacryma Christi nato in DOCG irpina e cresciuto nella Lambrusco Valley, tutto il resto è una WINE FICTION.

Tre Stelle

DAL PESCATORE***
Runate – Mantova

PIAZZA DUOMO*** 
Alba – Cuneo

DA VITTORIO *** 
Brusaporto – Bergamo

VILLA CRESPI*** 
Orta San Giulio – Novara

Due Stelle

HARRY’S PICCOLO**
Trieste

D’O**
Cornaredo – Milano

CASTEL FINEDINING RESTAURANT**
Dorf Tirolo – Merano – Bolzano


Una Stella

PIAZZETTA MILÚ*
Castellammare di Stabia – Napoli

LUX LUCIS RISTORANTE*
Forte dei Marmi – Lucca

VILLA MAIELLA*
Guardiagrele – Chieti

RISTORANTE CRACCO IN GALLERIA*
Milano

RISTORANTE IL GALLO CEDRONE*
Madonna di Campiglio – Trento

DEL CAMBIO*
Torino

IL DESCO*
Verona

DUE COLOMBE*
Borgonato – Brescia

RISTORANTE BORGO SAN JACOPO*
Firenze

MATERIAPRIMA*
Pontinia – Latina

 
Ristorante etnici – Fusion

BA RESTAURANT
Milano

NOBU
Milano

MOI OMAKASE
Prato



Fine Dining

FOCOLARE
Livigno – Sondrio

AL MALÓ CUCINA E MISCELAZIONE
Rovato – Brescia

ENOTECA BRUNI
Firenze

A_GRILLO RESTAURANT & WINE
Imperia

RISTORANTE UMBERTO A MARE
Forio – Napoli

RISTORANTE BILACUS
Bellagio – Como

QUELLENHOF GOURMETSTUBE 1897
San Martino – Bolzano

SENSO LAKE GARDA BY ALFIO GHEZZI 
Limone Sul Garda – Brescia

RISTORANTE DEL LAGO
Bagno di Romagna – Forlì-Cesena

BLEND 4
Azzate – Varese

Osterie – Trattorie

TRATTORIA DI CORONATE
Morimondo – Milano

TRATTORIA VISCONTI
Ambivere – Bergamo

LO STUZZICHINO
Massa Lubrense – Napoli

ABRAXAS OSTERIA
Pozzuoli – Napoli

RISTORANTE CONSORZIO
Torino

TRATTORIA FALCONI
Ponteranica – Bergamo

TRATTORIA SERENELLA LE TRE LASAGNE
Vignale Monferrato – Alessandria

TRATTORIA DI CAMPAGNA
Sarre – Aosta

LA SALA DEL VINO
Milano

CANTINA PIEMONTESE
Milano

 

Bistrot

ENOTECA MALANDRINA
Valeggio Sul Mincio – Verona

LA PIOLA
Alba – Cuneo 

EL MOLIN BISTROT
Cavalese – Trento

EST ENOSTERIA SOCIALE
Milano 

LUCIANO CUCINA ITALIANA 
Roma

BLOW UP ENOTECA & CAFÈ BISTROT
Lainate – Milano

RISTORANTE CAFFÈ DELL’ORO
Firenze

FABBRICA ENOTECA RISTORANTE
Vibo Valentia

#PERMEEUGUALE BY FOOD FIGHT CLUB
Bologna

DAL ZOVO CANTINA & BISTROT
Verona

 

Wine bar

ENOTECA BALDI
Panzano in Chianti – Firenze

TAVERNA DEL GUSTO
Piacenza

IL  WINE BAR TRIMANI
Roma

VINIAMO ENOLAB FOLIGNO
Foligno – Perugia

DI SOTTO WINE BAR
Rende – Cosenza

ENOTECA ASSETATI
Asti

FLOR
Milano

BRYLLA 
Milano

ENOTECA QUATTRORUOTE
Montalto di Castro – Viterbo

ANTICO CAFFÈ
Calestano – Parma

 

Ristorante di Hotel

HOTEL PLAN DE GRALBA
Selva di Val Gardena – Bolzano

RISTORANTE BORGO ANTICO VILLA QUARANTA
Pescantina – Verona

FIOCCO DI NEVE RELAIS E SPA 
Limone Piemonte – Cuneo

ALDENTE RESTAURANT
Aosta

RISTORANTE SAINT HUBERTUS RESORT
Breuil-Cervinia

RESORT NANDO AL PALLONE
Vitorchiano – Viterbo

CYPRIANERHOF DOLOMIT RESORT
Tires – Bolzano

RISTORANTE “LE JARDIN DE RUSSIE”  PRESSO HOTEL DE RUSSIE
Roma

THERASIA RESORT SEA & SPA
Isola di Vulcano – Messina

RELAIS & CHÂTEAUX CASTEL FRAGSBURG 
Merano – Bolzano

 

Pizzeria

LA PIEDIGROTTA VARESE
Varese

TRAPIZZINO
Roma

QUATTRO GATTI
Verdello – Bergamo

BOLLE PIZZERIA IN CANTINA
Monza

IL CORSO BOLZANO – PIZZERIA CONTEMPORANEA
Bolzano

DA EZIO
Alano di Piave – Belluno

VICO PIZZA & WINE
Roma

PIZZERIA GALILEO GALILEI
Trani – Barletta-Andria-Trani

S’OSTERIA 38
Acquapendente -Viterbo


Enoteca

PECK
Milano

 

Distribuzione

PELLEGRINI S.P.A.

 
Wine Shop online

VINO.COM

 

Catena di ristorazione

EATALY SMERALDO
Italia

BEST ITALIAN WINE SELECTION

RPM RESTAURANT 
Las Vegas, USA

ENOTECA RIVIERA 
Zurigo, Svizzera

DIVINO
Bangkok, Thailandia,

8 ½ OTTO E MEZZO BOMBANA
Hong Kong

IL FIORINO
New York, USA

PARK CHINOIS
Londra, Inghilterra

VINERIA DEL PONTE 
Lubiana, Slovenia

HAY WINES  
Londra, Inghilterra


PREMI SPECIALI

 

PREMIO SPECIALE PROSECCO DOC MIGLIOR SOMMELIER DELL’ANNO 2023

MARCO REITANO
LA PERGOLA*** ROME CAVALIERI – A WALDORF ASTORIA HOTEL, ROMA

 

PREMIO SPECIALE FRECCIANERA ALLA MIGLIOR CARTA DEI VINI SELEZIONE BOLLICINE

ALBERTO TASINATO
RISTORANTE L’ALCHIMIA* MILANO

 

PREMIO SPECIALE VENDEMMIE “MIGLIOR SOMMELIER UNDER 30 2023”

JESSICA ROCCHI
Ristorante Andrea Aprea* Milano

 

PREMIO SPECIALE ALLA CARRIERA “ECCELLENZA ITALIANA”

DAVIDE RAMPELLO
Direttore Artistico e Manager Culturale

 

PREMIO SPECIALE CARREFOUR – ANNATA 2.0: UN NUOVO LINGUAGGIO DEL VINO

Zonin 1821

 

PREMIO SPECIALE VENDEMMIE “INNOVAZIONE E CONTEMPORANEITÀ”

WINESTORE – BOLZANO



Tre Stelle

Piazza Duomo
Le Calandre
Enoteca Pinchiorri


Due Stelle

La Peca
Castel Finedining Restaurant
D.O


Una Stella

D.One Ristorante Diffuso
Borgo San Jacopo
Romano
Ristorante La Bandiera
Piazzetta Milu’
Inkiostro
Aminta Resort
Per Me – Giulio Terrinoni
Osteria Di Passignano
Villa Maiella


Fine Dining

Blend4
Osteria Le Logge
Ristorante Opera Torino
La Bullona
Summit Restaurant
Enoteca Bruni
Langosteria
Senso Lake Garda
Cucine Nervi
Immorale
La Bottega Di Parigi


Osterie – Trattorie

Ciz Cantina E Cucina
Osteria Dal Cinon
Caffe’ La Crepa
Il Santo Bevitore
Trattoria Falconi
Fattoria Conca D’oro
Locanda Belvedere
Osteria La Coniglio Bianco
Osteria A Porto D’oglio


Bistrot

Villa Garassino
3k Wine
142 Restaurant
Caffe! Dante
Franceschetta 58
Biosserì
Al Carroponte
El Molin
Mix Bistrot


Wine bar

Dal Zovo
Brylla
Enoteca Baldi
Tannico Wine Bar
Vineria Portofranco
Antico Caffe
Helena Wine Boutique
Disotto Winebar
Sala Del Vino
Il Wine Bar Trimani
Le Volpi E L’uva


Ristorante di Hotel

Capofaro Locanda E Malvasia
Baita Fraina
Ristorante Posta Marcucci
Ristorante Borgo Antico
Antica Dimora Del Gruccione
Agriturismo Ferdy
Engel Gourmet
Therasia Resort


Pizzeria

Grigoris
Sant’isidoro


Ristorante etnici – Fusion

L’angelo Cucina Fusion
Ba Restaurant
Cinta Rasa
Nojo
Serendepico
Moi Omakase
Bad Schörgau

Enoteca

Taverne Del Gusto
Vinoteca Al Chianti
Enoteca Decantami
Roscioli

Distribuzione

Partesa
Pellegrini
Le Caves Des Pyrenne


Supermercati

Esselunga
Iper (Rozzano)


Wine Shop online

Tannico
3kwine


Catena di ristorazione

Signorvino
Trapizzino

Tre Stelle

St. Hubertus
Enoteca Pinchiorri


Due Stelle

Ristorante Caino
Ristorante Il Pagliaccio
Dani’ Maison
Harry’s Piccolo
Antica osteria Da Cera
La Madernassa Ristorante & Resort
La Trota
Terra
Castel Fine Dining Restaurant


Una Stella

Del Cambio
Trattoria al Cacciatore de La Subida
Re Maurì
La Bandiera
La Caravella dal 1959 Ristorante-Museo
Hyle
Apostelstube
Piazzetta Milù
Ristorante Il Pellicano


Fine Dining

Langosteria
Le Petit Bellevue e il ristorante Bellevue con la sua terrazza
Ristorante Andrea Aprea
Ristorante del Lago
Wood
Blend4
Enoteca Bruni
Ristorante 3K
Rinaldi al Quirinale
Ristorante Miil


Osterie – Trattorie

Enoteca Marcucci
Abraxas Osteria
Trattoria di Coronate
Trattoria di Campagna
Ciz Cantina e Cucina
Civico 25
Trattoria Serenella Le Tre Lasagne
La Brinca
Enoteca della Valpolicella
Trattoria Falconi


Bistrot

Al Carroponte
Luogo Divino Wine Bistrot
Franceschetta 58
Luciano Cucina Italiana
El Molin Bistrot
Taverna dal Conte
uovodiseppia Milano
Cucina.Eat
Mix Bistrot
Caffè dell’Oro


Wine bar

Enoteca Baldi
Taverna Del Gusto
La Sala Del Vino
Enoteca Quattroruote
Antico caffè
Onest
Di sotto Wine Bar
Helena
Il Wine Bar Trimani
Cafè Demetz


Ristorante di Hotel

Ristorante L’Angolo D’Abruzzo
Therasia Resort Sea & Spa
Fiocco di Neve Relais & Spa
AO Restaurant
Santre Dolomyths Home
Winkler Hotels
Hotel Quelle
Pineta Nature Resort
Hotel Plan de Gralba
Hotel la Perla


Pizzeria

Pizzeria Salvo
Trapizzino La Vineria
Il Casaletto Agripizzeria
Da Ezio
Enosteria Lipen
Apogeo
Vurria
Il Corso
Ristorante Pizzeria dell’Angolo


Ristorante etnici – Fusion

Moi Omakase
Mu Dim Sum
Gong Oriental Attitude
Ristorante Serendepico
Cinta Rasa
Ba Restaurant
Bentoteca Milano

 


Enoteca

Vinoteca al Chianti


Distribuzione

Pellegrini


Wine Shop online

3K Wine


Catena di ristorazione

Trapizzino